Le decadi del segno dei Gemelli (I-II-III)

Le decadi del segno dei Gemelli (I-II-III)

Come abbiamo già spiegato nelle decadi dei segni zodiacali, le persone nate sotto lo stesso segno zodiacale spesso sono molto diverse tra loro. L’astrologia approfondisce questo aspetto e divide i segni zodiacali in molti modi, tra cui in quelle che vengono chiamate “Decadi (o decade)”. In questo articolo approfondiremo le decadi del segno dei Gemelli, svelando aspetti della personalità e consigli per i nati in queste date.

I decade (21 Maggio – 31 Maggio) – Mercurio

In generale, i Gemelli della prima decade devono trovare il modo di controllare i propri istinti aggressivi: reprimendoli, si cade inevitabilmente nella depressione; manifestandoli in tutto e per tutto, si finisce per cadere nell’attrito e nel conflitto. Molto utili sono, da questo punto di vista, le attività fisiche, che possono servire sia come una forma di sfogo, sia per riequilibrare le energie più caotiche. In ogni caso, cercare e rispondere alle sfide sembra essere essenziale per la salute dei Gemelli del primo periodo. Essi soffrono enormemente quando c’è poco da fare o quando vengono allontanati da coloro che mostrano i loro interessi e preoccupazioni.

La I decade nei rapporti personali

Gli individui della prima decade dei Gemelli sono dei combattenti che non esitano a battersi per ciò in cui credono: perciò, se adottano un atteggiamento chiaramente aggressivo, possono star certi che susciteranno un notevole antagonismo. La loro fede incrollabile nella libertà di azione e di pensiero li spinge spesso non solo a proteggere i membri oppressi e sottomessi della società, ma anche a liberarli dai loro oppressori.

Dato che riescono a muoversi così rapidamente da un pensiero o da un progetto a un altro, tendono spesso a lasciare dietro di sè una scia di progetti incompiuti. Il fatto, però, di avere dei figli o di occuparsi di faccende importanti, a lungo termine, può costringerli ad assumersi le responsabilità di mantenimento, cura e sostentamento e ciò che a prima vista può apparire come l’imposizione di un limite o di un fardello può in realtà rappresentare lo stimolo necessario ai Gemelli del primo periodo per sbocciare come individuo compiuto e per mettere le proprie capacità al servizio di un obiettivo veramente costruttivo. Senza tali responsabilità, è facile che i nati in questo periodo arrivino ad abbandonarsi a ogni sorta di comportamento incerto ed eccentrico, o anche che finiscano in guai seri.

La I decade nel lavoro e nella carriera

I Gemelli della prima decade sono sempre in costante e rapido movimento e non amano sprecare tempo in discussioni inutili. Assumono molto spesso un atteggiamento per cui, se non vengono capiti subito, è un problema dell’altra persona. La rapidità che dimostrano nei processi mentali rispecchia spesso il loro stesso stato di iperattività. Tecnicamente molto abili, molti dei nati in questo periodo posseggono una notevole coordinazione tra mani e occhi che li rende esperti in qualunque tipo di occupazione artigianale o artistica.

Consigli per la I decade dei Gemelli

Impegnatevi a terminare ciò che avete iniziato. Sviluppate la capacità di interagire completamente con gli altri. Potrebbe darsi che i vostri ideali debbano essere sacrificati per amore dell’armonia. Evitate la fuga dalla realtà nelle sue moltiplici forme. Mantenetevi impegnati e felici, ma non trascurate di occuparvi della vostra vita emotiva interiore.

II decade (1 Giugno – 10 Giugno) – Venere

I nati nella seconda decade dei Gemelli si sforzano di essere originali, al punto da sviluppare un proprio, personale, linguaggio. Per questi individui tanto espressivi, però, il termine “linguaggio” non indica solo la parola scritta o parlata: per loro, infatti, anche il linguaggio del corpo e altre forme di espressione non verbale rappresentano mezzi di comunicazione forti ed evocativi.

I nati in nella seconda decade dei Gemelli sanno essere molto duri con loro stessi e, in alcuni casi, tendono a preoccuparsi di ogni minimo dettaglio; in gran parte, tale atteggiamento riflette il timore di non essere all’altezza, di sembrare sciocchi o in qualche modo deboli rispetto agli altri. Questi Gemelli devono imparare a sviluppare un atteggiamento più libero e disinvolto nei riguardi di se stessi e capire che commettere errori fa parte della natura umana.

La II decade nei rapporti personali

Per quanto riguarda il loro modo di parlare, i Gemelli sella seconda decade non sempre si rendono conto che tanto il linguaggio che impiegano quanto il messaggio che trasmettono può essere difficile da capire per la media delle persone, e per questo, se gli altri non lo percepiscono, finiscono per sentirsi delusi e frustrati. In parte, il problema è dovuto al fatto che quando spiegano un concetto o difendono una posizione, tendono a usare una messe di parole, oppure seguono diverse linee di pensiero piuttosto che puntare tutto su una sola argomentazione, scelta attentamente. Nel loro forte desiderio di comunicare, il significato di ciò che dicono rischia di perdersi nella confusione.

Indipendentemente dalla complessità dei loro pensieri, i Gemelli del secondo periodo tendono a essere diretti ed espliciti, talvolta anche troppo. L’adulazione e il linguaggio “soft” non sono certo il loro forte: essi non sanno girare attorno al problema, ma anzi, con l’ingegno pungente, l’ironia e il sarcasmo che li caratterizza, sanno bene come ferire e colpire nel segno. Se però vogliono essere apprezzati e avere successo, è bene che siano prudenti e parchi nell’uso dei loro strali.

La II decade nel lavoro e nella carriera

I gemelli del secondo periodo sono personaggi alquanto fuori dal comune e non hanno alcuna difficoltà ad ammetterlo: anzi, una delle cose che li soddisfa di più è stare insieme ad un pubblico che li apprezza e che capisce veramente ciò che essi hanno da offrire.

Per natura i Gemelli della seconda decade amano di solito il dibattito e la discussione, e possono difendersi egregiamente in ogni conversazione, anche perché sanno abilmente utilizzare le proprie arti di seduzione e il proprio fascino per sconfiggere gli oppositori: per molti di loro, infatti, vincere è una priorità assoluta. Probabilmente, per i nati in questo periodo, la cosa peggiore è sentirsi ignorati o non essere presi sul serio.

Consigli per la II decade dei Gemelli

Cercate di non procedere troppo in fretta. Siate chiari riguardo ciò che dite, ma anche diplomatici. Considerate l’impressione che date o l’idea che gli altri hanno di voi. Il silenzio ha un grande valore. Prendetevi il tempo necessario per stringere amicizie profonde.

III decade (11 Giugno 20 Giugno) – Saturno/Urano

I Gemelli nati nella terza decade sono degli avventurieri che cercano di andare oltre i normali limiti spazio-temporali e, per quanto sembrino particolarmente interessati alle attività fisiche, in realtà ciò che li spinge è il tentativo di trascendere il lato fisico per raggiungere quello metafisico.

Una cosa è certa: raramente la vita è monotona se si ha vicino un Gemelli della terza decade. Non è affatto necessario che viaggino verso terre lontane per affrontare sfide ed avventure: sia che esplorino acque sconosciute nei campi delle arti culinari, degli sporti, delle finanze, delle relazioni interpersonali, sia che mettano su famiglia, i Gemelli della terza decade tengono sempre gli altri in apprensione su quella che sarà la loro prossima mossa. E tuttavia, alcuni dei nati in questo energetico periodo possono anche non vedere la realtà e insistere, con il loro inveterato ottimismo, nell’affermare che ogni cosa sta andando per il verso giusto, quando in effetti non è così. È necessario, dunque, che si sforzino di guardare con più obiettività non solo il mondo estero, ma anche se stessi e che resistano alla tendenza di rifiutare le zone più oscure della vita.

La III decade nei rapporti personali

Essi tendono ad essere degli individui irrequieti, costantemente in movimento: nella vita privata, da una persona o da una casa all’altra; nel lavoro, da un progetto all’altro; nell’arte, da un periodo o da una tecnica all’altra. Il loro stile consiste nel rimanere indipendenti e quindi liberi di avanzare il più possibile. Tali caratteristiche rendono difficile agli altri mantenere buoni rapporti con loro, tanto che gli amici o il partner non di rado si sentono esclusi o trascurati. Chi invece riesce ad entrare in sintonia con loro comprende bene la loro sete di avventure e saggiamente non cerca di possederli o di trattenerli.

La III decade nel lavoro e nella carriera

Spesso i Gemelli della tera decade modellano e dirigono l’andamento familiare con la stessa disinvoltura e facilità che dimostrano nel proprio lavoro. Di norma sono molto sensibili alla vita che si svolge attorno a loro e, come sono in grado di comprendere le caratteristiche di materiali diversi, così riescono a unificare punti di vista diversi e personalità conflittuali, trovando sempre la maniera di non scontentare nessuno. Talvolta dedicano così tanto tempo a compiacere e motivare gli altri che dimenticano di gratificare sè stessi con quei piccoli piaceri che rendono amabile la vita.

Consigli per la III decade dei Gemelli

Talvolta ciò che sta davanti a voi è altrettanto interessante di altre cose più rischiose o esotiche. Non avete sempre l’obbligo di influenzare il corso delle cose. Permettete a voi stessi, quando è il caso, di esprimere negatività. Imparate a gratificarvi.


Pubblicato

in

da

Tag:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *