in

L’Ametista: Significato e Varianti

L’Ametista viola è stata molto apprezzata nel corso dei secoli per la sua straordinaria bellezza e per i leggendari poteri di stimolare e lenire la mente e le emozioni. È una pietra semipreziosa nelle classifiche odierne, ma per gli antichi era la “Gemma del Fuoco”, una pietra preziosa tanto quanto un Diamante. È sempre stata associata al mese di febbraio, il mese che i romani dedicavano a Nettuno, il loro dio del mare, ed è la tradizionale pietra natale di quel mese. È la pietra di San Valentino e dell’amore fedele; e significa dignità ecclesiastica, come la pietra del vescovo. Trasporta l’energia del fuoco e della passione, della creatività e della spiritualità, eppure porta la logica della temperanza e della sobrietà.

Che i suoi cristalli siano lasciati naturali, lucidati come pietre preziose o sfaccettati in magnifici gioielli, l’Ametista è una gemma la cui bellezza trascende la sua comunanza. È una varietà di quarzo che si trova in molte parti del mondo e forma cristalli trasparenti, terminati di tutte le dimensioni in geodi, ammassi e lunghe terminazioni singole. Si trova anche in masse vetrose e lucidato in meravigliosi esemplari e talismani personali. La presenza di manganese in quarzo chiaro produce ametista, mentre quantità aggiuntive di ferro variano la colorazione viola. L’ametista varia nella tonalità dal rosso-violetto pallido al viola intenso e può essere trasparente o opaca. A volte è stratificato con quarzo bianco come l’ametista di Chevron, che si trova in combinazione con cacoxenite, mescolato con del citrino come l’ametrina o, in rari casi, “rutilato” con goethite.


La leggenda dell’origine del nome

Il nome Ametista deriva dalla parola greca ametusthos, che significa “non intossicato”, e deriva da un’antica leggenda. Il dio del vino Bacco, arrabbiato per un insulto e determinato a vendicarsi, decretò che la prima persona che avrebbe dovuto incontrare sarebbe stata divorata dalle sue tigri. La sfortunata mortale era una bella fanciulla di nome Ametista che si recava in adorazione nel santuario di Diana. Mentre le bestie feroci sorsero, cercò la protezione della dea e fu salvata essendosi trasformata in un cristallo bianco chiaro. Bacco, rimpiangendo la sua crudeltà, versò il succo delle sue uve sulla pietra come offerta, dando alla gemma la sua bella tonalità viola.

Nel corso della storia la speciale virtù dell’Ametista è stata quella di prevenire l’ubriachezza e l’eccessiva indulgenza. Gli antichi greci e romani tempestavano regolarmente i loro calici di ametista credendo che il vino bevuto da una coppa di ametista fosse impotente da inebriare, e una pietra indossata sul corpo, specialmente all’ombelico, aveva un effetto che fa riflettere, non solo per ubriachezza ma in eccesso di zelo in passione. I vescovi cattolici indossavano anche un anello di ametista per proteggersi dall’intossicazione mistica. Baciare l’anello ha trattenuto gli altri da un’intossicazione mistica simile e li ha tenuti radicati nel pensiero spirituale.

Usi e proprietà dell’Ametista nel tempo

L’Ametista era anche nota per controllare i pensieri malvagi, aumentare l’intelligenza e rendere gli uomini astuti nelle questioni commerciali. Per i viaggiatori era indossato come protezione dal tradimento e dagli attacchi a sorpresa, proteggeva i soldati dai danni e dava loro la vittoria sui nemici. Ha prestato assistenza ai cacciatori nella cattura di animali selvatici e volatili, ed è stata considerata una potente pietra psichica di protezione contro la stregoneria e la magia nera. Come altre pietre reali ha protetto chi lo indossa da malattie e contagi.

Nel mondo spirituale, l’ametista ha fornito una connessione con il Divino. Per gli ebrei, era Ahlamah, la nona pietra nella corazza del sommo sacerdote, incisa con la tribù di Dan, nonché la dodicesima pietra di fondazione per la Nuova Gerusalemme. Per gli egiziani, era Hemag, elencato nel Libro dei Morti, ad essere scolpito in amuleti a forma di cuore per la sepoltura. Nelle culture orientali, è stato elencato nelle descrizioni delle sacre “città gemme”, “alberi della vita” e usato nelle offerte del tempio per il culto e per allineare le influenze planetarie e astrologiche. Era popolare nei rosari e nelle perle di preghiera, il cui merito era creare un’atmosfera di pia pia, che dava un senso di pace mentale e calma.

Nel mondo di oggi, l’Ametista è ancora una pietra straordinaria di spiritualità e contentezza, nota per le sue capacità metafisiche di calmare la mente e ispirare un stato meditativo avanzato. La sua intrinseca alta frequenza purifica l’aura di qualsiasi energia o attaccamento negativo e crea uno scudo protettivo di Luce attorno al corpo, permettendo di rimanere chiari e centrati mentre si apre alla direzione spirituale. L’ametista stimola il terzo occhio, la corona e i chakra eterici migliorando la percezione cognitiva e accelerando lo sviluppo di abilità intuitive e psichiche. Inizia la saggezza e una maggiore comprensione ed è una pietra di conforto per coloro che soffrono per la perdita di una persona cara.

La capacità dell’Ametista di espandere la mente superiore migliora anche la creatività e la passione. Rafforza l’immaginazione e l’intuizione e affina i processi di pensiero. Aiuta l’assimilazione di nuove idee, mette in pratica il pensiero e porta a compimento i progetti. È un talismano di concentrazione e successo.

Le varianti dell’Ametista

In natura, l’ametista a volte si forma in combinazione con altri minerali. Oltre alle proprietà dell’Ametista descritte in questo articolo, le seguenti varietà possiedono qualità aggiuntive.

L’ametista Brandberg

è una miscela unica e straordinaria di quarzo ametista, trasparente e fumé insieme ad un cristallo estremamente ad alta vibrazione. Si trova solo in Namibia, in Africa, ed è intriso di fantasmi, enidri e altre formazioni e inclusioni rare. Si sintonizza con la pura coscienza ed è un potente talismano di guarigione e perfezione con la capacità di riportare indietro al loro modello eterico per riallineare con la Fonte Divina.

L’Ametista Chevron

mostra la peitra a forma di V di quarzo viola e bianco intenso che “filtra” in bellissimi strati. È una delle migliori pietre del Terzo Occhio per stimolare la visione dentro di sé e nel mondo fisico, filtrando la forza vitale dal cosmo attraverso la Corona nei suoi strati bianchi e aprendo canali spirituali e psichici attraverso il viola. Ha un’energia forte e focalizzata per dissipare e respingere la negatività ed è il cristallo perfetto per apprendere qualsiasi forma di guarigione spirituale. Tienine uno in entrambe le mani per un viaggio fuori dal corpo potente ma sicuro, un viaggio sciamanico o un percorso di lavoro e tra le mani mentre preghi o reciti i mantra.

La cacoxenite

si mescola a ciuffi di cacoxenite da marrone scuro a giallo, un minerale fosfato e componente principale del cristallo Super Seven, con il cristallo ospite Ametista. Questa combinazione porta un alto livello di creatività e nuove idee per l’umanità promuovendo pensieri che non sono mai stati pensati prima. È una pietra calmante, buona nei momenti di sconvolgimento, e aumenta la consapevolezza spirituale dell’essenza del creatore nella bellezza della natura e della gentilezza nelle persone. Porta avanti la notte della mezzaluna e della luna piena per trasferire energia di guarigione sulla Terra e creare una connessione eterea tra tutto l’universo.

L’ametrina

è una combinazione di ametista e citrino all’interno dello stesso cristallo, una miscela armoniosa delle due energie. Porta la spiritualità in armonia con l’intelletto e ispira un flusso profondo di creatività, nuove idee e intuizioni. È una straordinaria pietra curativa, che rimuove il dolore e la tensione apportando energia e un senso di benessere alla mente e al corpo. Porta maggiore attenzione nella meditazione, protezione nel viaggio astrale ed è un cristallo di accesso per l’apertura del contatto con la guida angelica o spirituale. Lasciare alla luce naturale da mezzogiorno il giorno della luna piena e attraverso la notte per catturare i raggi lunari, quindi portare la persona a portare fortuna nelle imprese di denaro.

L’ametista “rutilata”

è una rara forma di ametista che sembra contenere rutilo, ma in realtà contiene cristalli brunastri di Goethite, un minerale di idrossido di ferro presente anche nel cristallo Super Seven. La Goethite è una pietra usata per trovare il legame tra il sé profondo e la Terra, e insieme all’Ametista cancella i Chakra della Terra e della Base, allineando l’intero sistema dei chakra alla mente superiore. Purifica il corpo emotivo ed è particolarmente utile nel lavoro di dolore. Facilita ls chiaroudienza, la comunione con gli angeli e le connessioni con altri mondi. Per programmare come una pietra del desiderio o con intenzioni, messaggi e preghiere, tieni semplicemente la pietra con l’intenzione in mente.

L’ametista è un cristallo eccezionale da indossare sul corpo, da utilizzare nei rituali di guarigione e per migliorare il proprio ambiente. È noto che sbiadisce alla luce diretta del sole e occorre prestare attenzione. È anche utile liberare le sue energie di tanto in tanto tenendo la pietra sotto l’acqua corrente per un breve periodo, affermando che la pietra deve essere ripulita. Mantieni un’ametista non lucidata vicino ad altri cristalli per ricaricarli.

Usi e scopi dell’ametista

L’ametista è un meraviglioso talismano da utilizzare nelle arti creative, specialmente nelle tonalità più scure. Aiuta le attività in cui è necessario creare risultati nuovi e originali utilizzando strumenti e metodi del passato. È spesso usato come la Pietra dell’Artista, la Pietra del Compositore, le Pietre dell’Inventore, del Poeta e del Pittore. Mantieni un cristallo o un gruppo di ametiste nell’area per focalizzare e amplificare gli elementi creativi della forza vitale universale.

Chiamato “All-healer”, l’Ametista è uno dei cristalli più efficaci per la guarigione di persone, piante e animali. Ametiste o geodi naturali non lucidati sono particolarmente utili dove le piante non cresceranno o gli animali si rifiuteranno di sedersi. Contrasta anche le energie negative della terra sotto gli edifici o ovunque si senta ostile.

L’ametista protegge dall’attacco psichico, dal danno paranormale o dal malvagio e restituisce l’energia all’universo dopo essere stata trasformata in energia positiva e amorevole. Per aumentare questo potere e attirare buona fortuna, disegna un’immagine del sole e della falce di luna sopra un’ametista nel fumo di incenso di lavanda.

LEGGI ANCHE:  Cristalli Curativi: Le 10 Pietre Curative più Efficaci

Indicato come “tranquillante della natura”, l’Ametista calma e lenisce, aiutando la trasmissione dei segnali neurali attraverso il cervello. Allevia il disturbo ossessivo compulsivo e l’iperattività nei bambini e negli animali. Posizionalo sotto il cuscino o il materasso o strofina il centro della fronte in senso antiorario per curare l’insonnia e stimolare sogni piacevoli. È particolarmente efficace per gli incubi ricorrenti dei bambini e le paure del buio e può aiutare ad alleviare la nostalgia di casa.

L’ametista è una pietra eccellente per diplomatici, negoziatori e uomini d’affari. Calma i temperamenti arrabbiati e offre un netto vantaggio nelle situazioni in cui è richiesto il dibattito. Indossa o trattieni l’Ametista per portare intuizioni spirituali accoppiate al ragionamento intellettuale. Come cristallo della fortuna e della prosperità, l’Ametista è buona per ridurre la tendenza a spendere troppo, dipendenze da gioco o investimenti poco saggi.

L’ametista è collegata alla carta della Temperanza nei tarocchi, che rappresenta l’equilibrio. È una pietra dedicata a frenare l’eccessiva indulgenza e le cattive abitudini, ed è un ottimo aiuto per smettere di fumare, bere e consumare droghe, nonché una passione fisica malsana. Fornisce inoltre la forza necessaria per ottenere la libertà da personalità che creano dipendenza, una o l’altra. Si ritiene che la collocazione di un’ametista sull’ombelico protegga una persona dall’intossicazione e, in combinazione con altri trattamenti come la consulenza, aiuta a curare le dipendenze. Un piercing navale rende possibile tenere sempre un’ametista in questo punto.

L’ametista è la pietra di San Valentino e dei fedeli amanti perché si pensava che San Valentino avesse indossato un anello di ametista inciso con l’immagine di Cupido. Viene anche definita la “pietra della coppia” e dà senso a relazioni che nel tempo trascendono l’unione carnale e lasciano spazio a una connessione più profonda e a una comunione più profonda. Indossalo come anello di fidanzamento o eternità per la fedeltà o come medaglione per richiamare l’amore perduto.

Terapie di guarigione con l’ametista

L’ametista ha poteri curativi per aiutare con disturbi fisici, problemi emotivi, nel bilanciamento energetico e nel bilanciamento dei chakra. Le terapie con cristalli di ametista sono principalmente associate a disturbi fisici del sistema nervoso, alla cura di incubi e insonnia e al bilanciamento del chakra della corona. Gli usi terapeutici con l’Ametista hanno una storia lunga e ben documentata.

Potere curativo con l’energia dell’ametista
L’ametista aumenta la produzione di ormoni e stimola il sistema nervoso simpatico e le ghiandole endocrine a prestazioni ottimali. Supporta l’ossigenazione del sangue e aiuta i trattamenti del tratto digestivo, del cuore, dello stomaco e della pelle. L’ametista rafforza anche il sistema immunitario e riduce lividi, dolore e gonfiori. È stato usato con ottimi risultati come elisir nel trattamento dell’artrite.

Si pensa che l’ametista allevi i sintomi dell’acufene e di altri disturbi dell’udito, ed è molto utile nel trattamento dell’insonnia, specialmente se causata da una mente iperattiva. È un calmante e lenitivo per gli impulsi neurali nel cervello. La sua energia migliora il dolore del mal di testa ed emicrania e riduce lo stress e la tensione nervosa. Può essere usato per trattare disturbi psichici e per stabilizzare gli squilibri cerebrali, ma non dovrebbe essere usato in caso di paranoia o schizofrenia.

I cristalli per la guarigione fisica usano l’energia emotiva dell’ametista
L’ametista è particolarmente favorevole al corpo emotivo, riportando al centro coloro che sono oberati di lavoro, stressati o sopraffatti. Allevia le ansie mentali che portano a tensioni fisiche e mal di testa, ed è un grande cristallo per calmare coloro che tendono ad avere la testa piena di pensieri.

L’ametista aiuta a identificare le cause alla base dei comportamenti, delle abitudini e dei modelli emotivi negativi che creano squilibrio e malattia. Aiuta anche a comprendere la realtà di causa ed effetto nel comportamento e aiuta a prendere decisioni migliori. L’ametista è un meraviglioso aiuto nel superare le dipendenze contrastando gli effetti delle droghe e dell’alcool sulla funzione cerebrale, impartendo al contempo la propria energia di sostegno pacifico.

Poiché l’Ametista avvia la saggezza e una maggiore comprensione, è un cristallo confortante per coloro che soffrono per la perdita di una persona cara. La sua presenza comunica che non c’è morte, solo transizione e cambiamento di forme. Incoraggia il rilascio del dolore e la gioia nello spirito di una persona cara che viene liberata dal confinamento del corpo fisico. Chiamata “la pietra dell’anima”, l’Ametista aiuta a comprendere e connettersi all’esistenza eterna dell’anima e inizia le proprie esperienze profonde nell’anima. È un cristallo ideale su cui trattenere o meditare durante l’esperienza della morte, di un altro o di se stesso, consentendo il rilascio del corpo fisico temporale con più facilità, sicurezza e pace. È una pietra perfetta da regalare a chi ha malattie terminali o da usare in preparazione per un’esperienza di morte cosciente.

Chakra in equilibrio con l’energia dei cristalli
L’ametista trasporta un’energia alta e dolce, particolarmente stimolante per il terzo occhio, la corona e i chakra eterici. Il Chakra della fronte, chiamato anche Terzo Occhio, è il centro della nostra percezione e comando. Dirige la nostra vista e consapevolezza quotidiana del mondo. La nostra coscienza si trova qui e ci relazioniamo con noi stessi attraverso questo chakra.

Quando il Chakra della fronte è in equilibrio, i nostri pensieri e le comunicazioni interne dentro di noi sono sani e vibranti. Siamo aperti a nuove idee, sogni e visioni e possiamo controllare il flusso di energia all’interno di tutti i chakra. I cristalli blu scuro / viola dell’indaco sono usati per trattare gli squilibri del Chakra della fronte. È un colore tranquillo, di mistero, saggezza e giudizio.

Il Chakra della corona si trova nella parte superiore della testa ed è la nostra porta di accesso all’universo espanso oltre i nostri corpi. Controlla il modo in cui pensiamo e come rispondiamo al mondo che ci circonda. È la fonte delle nostre credenze e la fonte della nostra spiritualità. Ci collega ai piani superiori dell’esistenza ed è la fonte di energia e verità universali. Quando la corona è in equilibrio, le nostre energie sono in equilibrio. Conosciamo il nostro posto nell’universo e vediamo le cose come sono. Non siamo turbati da battute d’arresto, sapendo che sono una parte essenziale della vita. Gli squilibri del Chakra della corona sono trattati con cristalli viola chiaro. I loro raggi viola hanno la forza vitale universale di magia, sogni, ispirazione e destino.

I cristalli bianchi e lavanda / bianco a vibrazione superiore sono associati ai Chakra della corona superiore, della stella dell’anima e del gateway stellare. Sono in sintonia con le cose più alte, più spiritualmente illuminate, e incarnano la vera umiltà. Forniscono una connessione animica e la massima auto-illuminazione, nonché una porta cosmica verso altri mondi. Rappresentano l’identificazione personale con l’Infinito e l’unità con Dio, la pace e la saggezza.

Energia spirituale dell’ametista

L’ametista porta un’alta vibrazione spirituale di umiltà e devozione al Divino. È di grande aiuto per calmare i pensieri nella preghiera e nella meditazione e arrendersi a ciò che è più grande del sé. L’ametista stimola anche la mente superiore a ricevere il proprio potere spirituale come creazione dell’essere divino e ad aprirsi alle intuizioni, alla saggezza e alla guida offerte.

L’ametista è una pietra di protezione e purificazione spirituale, che purifica il proprio campo energetico da influenze e attaccamenti negativi e crea uno scudo risonante di Luce spirituale attorno al corpo. Agisce come barriera contro le energie più basse, l’attacco psichico, lo stress geopatico e gli ambienti malsani. È una protezione preziosa per coloro che svolgono un lavoro psichico o intuitivo e migliora gli ambienti personali con un circolo di luce curativo e protettivo.

L’energia del colore dell’ametista
L’ametista incarna il raggio rosso-viola che collega sia il tempo che il colore, degli inizi e dei finali, mentre il vecchio anno svanisce e il nuovo sta per arrivare. Tempra il raggio rosso infuocato con l’intuizione del raggio viola, portando passione e immaginazione, emozione e logica. Stimola la creatività ed è particolarmente utile nelle attività artistiche. L’ametista leggera ci aiuta a scrutare le nostre anime e a vederci come gli altri ci vedono. È il raggio di autostima e conoscenza di sé. L’ametista scura ci dà la visione profonda necessaria per vedere il futuro. Ci offre una visione approfondita e migliora la nostra percezione dei potenziali effetti delle nostre decisioni.

Cristalli di meditazione 
L’ametista è uno dei migliori cristalli per la meditazione. Il colore stimola la più alta vibrazione del Terzo Occhio e posizionare una pietra di Ametista direttamente su quest’area introduce uno stato meditativo sereno che calma il pensiero cosciente e guida la mente verso una comprensione più profonda. L’energia incoraggia la mente ad essere umile e ad arrendersi a ciò che è più grande di se stesso al fine di ottenere una certa comprensione di come i poteri dell’universo possono dirigere e guidare la propria vita.

Per rilassare il sistema e aumentare la consapevolezza, tieni dei singoli cristalli di ametista o piccoli ammassi nella mano sinistra (terminazione verso il braccio) durante la meditazione per attirare l’energia dell’ametista nel corpo. Grandi gruppi di Ametista sono ideali per altari di meditazione o come oggetti di concentrazione per addestrare la mente a essere centrata e calma mentre la consapevolezza è focalizzata sul mondo oggettivo.

L’ametista può essere usata per occupare il punto nord-est su una ruota di medicina di cristalli, usata per curare e bilanciare la propria vita. Il nord-est è il luogo delle scelte e meditare in questa direzione facilita il processo decisionale, portando guida spirituale, buon senso e obiettivi realistici. Incoraggia nuove idee e mette in relazione la causa con effetto. Bilancia anche alti e bassi per il centramento emotivo e spirituale.

LEGGI ANCHE:  Cosa Significa Perdere o Rompere un Cristallo / Pietra?

Divinazione
Il significato divinatorio dell’ametista: non ho bisogno di ricompensarmi di eventuali eccessi di qualsiasi tipo per sentirmi bene.

Sognare l’Ametista significa libertà dal male.

L’ametista e il Regno Angelico
La bella luce viola dell’ametista è particolarmente favorevole alla comunione con gli angeli.  Il colore varia dal rosso pallido-violetto (colore ametista) al viola intenso. Se il tuo compleanno cade in uno dei seguenti periodi, un’ametista del colore elencato può essere un prezioso condotto per il tuo angelo custode. La tabella fornisce anche il nome dell’angelo custode dei nati nel periodo.

Data

Colore del cristallo

Angelo custode

16 gennaio – 20 gennaio

Ametista scura

Mitzarael

15 Febbraio – 19 Febbraio

Ametista

Manake

25 Febbraio – 29 Febbraio

Ametista

Habuhian

26 Aprile – 30 Aprile

Ametista

Cahatel

17 Luglio – 22 Luglio

Ametista scura

Hahaiah

18 Settembre – 23 Settembre

Viola

Menadel

29 Ottobre – 2 Novembre

Ametista LT

Lelahiah

23 Novembre – 27 Novembre

Ametista

Vahuel

Ci sono altri angeli che sono parziali di ametista. La tabella seguente fornisce le informazioni al riguardo.

Significato

Colore del cristallo

Angelo custode

Guardiano del ventiseiesimo palazzo della luna

Ametista

Tagriel

Maestro della terza carta dei Tarocchi “L’imperatrice”

Ametista Scura

Hagiel

Guardiano del tredicesimo palazzo della luna

Ametista scura

Jazeriel

Maestro della sesta carta dei Tarocchi “Gli amanti”

Ametista chiara

Ambriel

Guardiano del ventisettesimo palazzo della luna

Ametista chiara

Atheniel

Guardiano del venticinquesimo palazzo della luna

Ametista chiara

Aziel

Angelo del sabato e Sovrano di Saturno. Cassiel è il Maestro della ventunesima carta dei Tarocchi “Il mondo”. Cassiel è anche l’angelo della temperanza, l’angelo della solitudine e l’angelo delle lacrime

Ametista chiara

Cassiel

Maestro della ventesima carta dei Tarocchi “Il giudizio”

Ametista chiara

Nuriel

Maestro della ventunesima carta dei Tarocchi “Il mondo”

Ametista chiara

Phorlach

Guardiano del ventottesimo palazzo della luna

Ametista viola

Amnixiel

Emozioni curative

Ametista viola

Jeremiel

Affrontare le avversità

Ametista viola

Mastema

Michael è l’angelo della bellezza, albero della vita. È il sovrano di domenica e del sole. Michael è anche il Maestro della diciannovesima carta dei Tarocchi “Il sole” e della ventesima carta dei tarocchi “Giudizio”. Ti aiuta anche a curare la paura e il nervosismo oltre ad essere l’astero del vento orientale e l’angelo del suono Sonno, pentimento e verità

Ametista viola

Michael

Guardiano del settimo palazzo della luna

Ametista viola

Scheliel

Maestro dell’ottava carta dei Tarocchi “La forza”

Ametista viola

Sheratiel

Maestro della tredicesima carta dei Tarocchi “La morte”

Ametista viola chiaro

Barachiel

Maestro della dodicesima carta dei Tarocchi “L’appeso”

Ametista viola chiaro

Taliahad

Cristalli della dea ametista

Ametista onora Artemide, la dea greca della caccia e il parto. Rappresenta l’amore per le montagne e le foreste dove sceglie di trascorrere la sua vita. Il suo conforto è ricercato dalle donne in travaglio.

Ametista onora anche Diana, la dea romana della luna e protettrice degli animali.

Pietre legate alla nascita

Esistono diversi modi per trovare una pietra appropriata. Quello tradizionale è elencato per primo. Questi provengono dagli elenchi popolari che la maggior parte delle persone conosce. Il secondo modo è trovare la tua pietra naturale del parto dalla ruota dei colori della vita.

In questa sezione troverai informazioni su tutti e tre gli approcci.

Pietra di nascita tradizionale ametista
L’ametista è la pietra natale tradizionale dei nati nel mese di febbraio.

Pietra natale naturale ametista
L’ametista è una delle pietre miliari naturali di coloro che nascono mentre il vecchio svanisce e il nuovo sta per arrivare al solstizio d’inverno (21 novembre – 20 dicembre). I cristalli di ametista ti offrono creatività, percezione, conoscenza di sé e intuizione.

Ametista – La pietra per i Segno Zodiacale dei Pesci
L’ametista è la pietra dello zodiaco per i nati sotto il segno dei Pesci mentre l’inverno lascia il posto alla primavera, dal 19 febbraio al 20 marzo. Il simbolo dei Pesci è due pesci che nuotano nelle direzioni opposte l’uno dell’altro, e illustra il problema di affrontare i conflitti emozioni e obiettivi. I Pesci amano fare amicizia e stare con loro, e spesso mettono gli interessi e le esigenze dei loro amici davanti ai propri. Sono molto empatici e amano fare regali. Sono abbastanza resistenti nella vita e hanno successo nelle attività di arte, musica, marketing e teatro.

Talismani e amuleti ametisti
Nel mondo antico, l’Ametista era un amuleto di protezione portato al collo dai dignitari egiziani quando viaggiavano fuori dalle loro principali città. Credevano che li proteggesse dal tradimento personale e dall’imboscata.

Talismano di dignità ecclesiastica e protezione spirituale, l’Ametista è la pietra del vescovo, ancora indossata sul secondo dito della mano destra di un vescovo cattolico.

L’ametista è un talismano di concentrazione e successo, usato in meditazione, per migliorare la creatività e affinare le capacità di pensiero.

L’ametista è un cristallo ”Transformer Seeker”. I cercatori contengono una struttura di energia cristallina che allinea l’energia naturale del cristallo al potere naturale della mente umana nel trovare la strada per nuovi orizzonti e nuove capacità. Sono puntatori, registi e compassi; i cristalli di nuovo inizio. Questi sono talismani dello scienziato, dell’avventuriero, del cacciatore, del vagabondo e dell’esploratore. Sono anche cristalli dello studente e del ricercatore.

I cristalli Transformer migliorano gli sforzi per cambiare le nostre situazioni, prospettive, salute, relazioni. Trasformando noi stessi, trasformiamo le nostre vite. Impariamo a ballare, parlare una nuova lingua, diventare più forti o diventare un coniuge o un figlio migliore. I cristalli di ricerca con il potere terrestre del Transformer sono eccellenti talismani per aiutare i nostri sforzi per crescere, sviluppare nuove capacità e cambiare la nostra vita.

Ametista Feng Shui
L’ametista utilizza l’energia del fuoco. L’energia del fuoco è l’energia dell’entusiasmo, del calore, della luminosità, dell’illuminazione e dell’attività. È Yang in natura. È l’energia del calore, dell’azione, dell’emozione e della passione – delle idee, dei concetti e del sesso. È tradizionalmente associato all’area sud di una casa o stanza, e alla zona della fama e della reputazione della tua abitazione. Usa la sua energia per dare alla tua vita la spinta di cui ha bisogno per migliorare la tua posizione nella comunità e all’interno della tua famiglia

L’ametista nell’antica tradizione 
Secondo Ovidio, il poeta romano, l’ametista era una ninfa inseguita da Bacco. Nel disperato tentativo di sfuggirgli, chiamò la dea Diana che la salvò trasformandola in una pietra lucente di “puro cristallo freddo”. Furioso, Bacco gettò il suo bicchiere pieno di vino sulla pietra dandogli il suo colore viola. Ci sono varie storie e fonti per questa leggenda, a volte con Bacco, il dio romano del vino, a volte con Dioniso, il dio greco dell’intossicazione. Tutto il vino di credito come ragione per la tonalità del cristallo.

L’uso dell’Ametista può essere rintracciato nel 25.000 a.C. al popolo neolitico in Europa. Le sue energie spirituali e leggendarie lo hanno reso popolare per perle e amuleti in molte culture, e in seguito come pietra di regalità è stato utilizzato in corone, scettri e gioielli. Gli antichi egizi usavano l’ametista come pietra curativa per alleviare paure e sensi di colpa e come forte protettore durante il viaggio. Greci e Romani lo usavano costantemente per proteggersi dagli eccessi di eccessiva indulgenza con cibo e bevande, e il suo potente effetto curativo sulla mente lo rendeva prezioso per il posizionamento sotto il cuscino al momento di coricarsi per curare l’insonnia e indurre sogni piacevoli. Per il mal di testa è stato riscaldato e posizionato sulla fronte o sulle tempie per ridurre i pulsazioni.

L’ametista era considerata una potente pietra psichica di protezione contro la stregoneria e la magia nera, e si diceva che perdesse il suo colore e impallidisse quando posta vicino a un aggressore arrabbiato.

I peruviani credevano che se i nomi del sole e della luna fossero stati incisi su un’ametista e appesi al collo con i capelli di un babbuino o una piuma di rondine, sarebbe stato un incantesimo contro la stregoneria. L’antico filosofo Plinio il Vecchio affermava che un’ametista incisa con figure del sole e la luna immunizzava le persone contro i veleni.

Un orso inciso su un’ametista aveva la virtù di far scappare i demoni e difendere e preservare chi lo indossava dall’ubriachezza.

Nel folklore, si pensava che l’ametista scoraggiaa le pulci animali.

Una volta si credeva che una persona potesse evocare qualsiasi amore pronunciando il proprio nome in un’ametista, anche se la persona fosse impegnata in un altro.

L’ametista, elencata come la dodicesima pietra della fondazione della Nuova Gerusalemme, fu considerata da alcuni come iscritta con il nome dell’apostolo Matteo, ed era emblematica della sua conversione e sobrietà.  Andreas, vescovo di Cesarea, nel X secolo credeva che l’Ametista, con il suo aspetto infuocato, significasse Mattia, che nel dono delle lingue era così pieno di fuoco celeste e di zelo per compiacere Dio che lo aveva scelto, che fu trovato degno di prendere il posto di Giuda.

La società rosacrociana, che univa pagani a tipi e figure cristiane, vedeva l’Ametista e il suo colore come simbolo del sacrificio divino maschile, poiché la pietra e il colore erano tipici dell’amore, della verità, della passione, della sofferenza e della speranza. L’amore di Cristo lo ha portato a compiere l’ultimo sacrificio e soffrire l’agonia della croce, e la crocifissione è stata seguita dalla risurrezione; così venne la speranza dell’umanità di godere della felicità eterna in cielo.

L’ametista, la pietra di febbraio, dovrebbe essere indossata anche il giovedì, “Thor’s Day”. È considerata una gemma della primavera e, sebbene storicamente donata come regalo nel diciassettesimo anniversario di matrimonio, ora è elencata come la gemma ufficiale dell’anniversario per il sesto anniversario.

Comments

Rispondi

GIPHY App Key not set. Please check settings

Caricamento…

0

Nati il 21 Settembre: Oroscopo e Caratteristiche

Il Numero Angelico 999 ed il suo significato