in

Gli Aspetti Planetari in Astrologia: La Guida Completa

Insieme al Sole, alla Luna, ai pianeti e alle case, gli aspetti astrologici sono una componente essenziale dell’astrologia. Alcuni li considerano il tessuto sottostante di un tema natale. Una cosa è certa: non puoi leggere un tema natale o sinastria senza gli aspetti in astrologia.

Cos’è un Aspetto Planetario?

In astrologia, un aspetto è un angolo che i pianeti formano l’uno con l’altro nell’oroscopo, ma anche rispetto all’Ascendente (AC), al Medio Cielo (MC), al Discendente (DC), al Fondo Cielo (IC) e ad altri punti di interesse astrologico.

Gli aspetti sono misurati dalla distanza angolare in gradi e minuti di longitudine eclittica tra due punti, visti dalla Terra. Secondo la tradizione astrologica, indicano i tempi delle transizioni e dei cambiamenti evolutivi nella vita delle persone e degli affari relativi alla Terra.

Gli aspetti astrologici possono manifestarsi in diversi modi. Nel tuo tema natale, possono mostrarti aree della tua vita che potrebbero avere una grazia naturale o una tensione. Nella sinastria con un’altro individuo invece, gli aspetti possono indicare cose su cui potresti o no essere d’accordo. Sapere come i pianeti si relazionano tra loro nel cielo può anche essere utile per prevedere come potrebbe svolgersi la giornata.

Gli Aspetti Planetari Maggiori

Gli aspetti di seguito sono considerati i più importanti e vengono utilizzati in ogni analisi dell’oroscopo.

1. Congiunzione (0°)

Una congiunzione è l’aspetto 0°. Questi pianeti o altri punti dell’oroscopo si trovano quasi nella stessa posizione nell’oroscopo. È la combinazione di due motivazioni fuse che non possono agire senza l’altra. Insieme creano una forza unificata e potente. Alcune congiunzioni sono facili, altre più difficili, a seconda dei pianeti e dei segni coinvolti.

2. Sestile (60°)

Il sestile è un aspetto che si verifica quando i pianeti o altri punti in un grafico sono distanti circa 60°. È un aspetto stimolante che indica talenti e opportunità. Se i pianeti sono in aspetto sestile, sono in segni con elementi compatibili. Questi due pianeti sono armoniosi e si fondono facilmente. Si nutrono, si incoraggiano e si ispirano a vicenda.

3. Quadrato (90°)

Un quadrato si verifica quando c’è una separazione di circa 90° tra i pianeti o altri punti dell’oroscopo. I quadrati coinvolgono pianeti che sono in segni che hanno la stessa modalità, ma elementi diversi. Generano tensione e stimolano un’azione che spinge l’individuo a creare e manifestare.

Gli aspetti quadrati sono considerati impegnativi perché indicano blocchi e ostacoli nella vita. Tuttavia, mostrano anche forza e capacità di perseverare nelle difficoltà. Il Sole, Mercurio e Venere non formano mai un quadrato l’uno con l’altro in un tema natale perché non sono mai distanziati di 90°.

4. Trigono (120°)

Il trigono si verifica quando i pianeti sono distanti circa 120°. Quando i pianeti sono in un aspetto di trigono, sono nello stesso elemento e c’è un flusso regolare di energia. Tuttavia, c’è un aspetto negativo: i trigoni sono pigri e non stimolano l’azione. Ancora una volta, il Sole, Mercurio e Venere non formeranno mai un trigono l’uno con l’altro in un tema natale perché non sono mai distanziati di 120°.

5. Opposizione (180°)

L’opposizione è l’aspetto a 180°. I pianeti o altri punti dell’oroscopo si oppongono l’uno all’altro. Entrambi i pianeti in opposizione devono essere onorati, ma l’individuo sentirà una spinta in relazione ai segni e alle case che occupa. Tuttavia, uno viene spesso rifiutato a favore dell’altro.

Prodotti dal nostro shop

Gli Aspetti Planetari Minori

Gli aspetti minori possono aiutare a mettere a punto un’analisi dell’oroscopo, ma di solito sono considerati meno critici degli aspetti principali.

1. Quinconce (150°)

Il quinconce, a volte considerato un aspetto minore, collega i pianeti che distano circa 150° l’uno dall’altro. Questo aspetto coinvolge due segni che si trovano in elementi, modalità e polarità diverse. Non hanno niente in comune.

Il quinconce è una sorta di piega o rottura che richiede aggiustamenti. È considerato un aspetto “difficile”, nel senso che porta sfide che costruiscono il carattere di un individuo. Un tema natale con più di due quinconce indica un individuo molto determinato, soprattutto se sono coinvolti il Sole, Marte, Saturno o Plutone.

2. Semisestile (30°)

Il semisestile è considerato un aspetto minore che coinvolge pianeti o altri punti dell’oroscopo che sono separati da circa 30°. I pianeti in aspetto semi-sestile sono distanti solo di un segno e hanno poco in comune. C’è una sensazione di disagio nel semi-sestile, ed è necessario un discreto sforzo per farli lavorare insieme.

3. Semiquadrato (45°)

Il semiquadrato è un aspetto minore che coinvolge pianeti o altri punti dell’oroscopo che sono separati da circa 45°. Il semiquadrato può essere moderatamente difficile e creare tensione. Può creare dubbi su se stessi in base ai pianeti, ai segni e alle case coinvolte. Alcuni potrebbero dire che è un aspetto che indica un “problema in corso”.

3. Sesquiquadrato (135°)

Il sesquiquadrato è considerato un aspetto minore che coinvolge pianeti o altri punti dell’oroscopo che distano circa 135° l’uno dall’altro. I pianeti in questo aspetto possono pungere, spingersi e infastidirsi a vicenda perché hanno difficoltà a vedere e capire l’altro.

Le Orbite o Sfere di Influenza

Le sfere di influenza si riferiscono all’esattezza di un aspetto. Variano a seconda del pianeta e dell’aspetto, così come dall’astrologo. Generalmente, meno gradi nell’aspetto, più piccola è la sfera. Sfere più grandi sono usate per congiunzioni e opposizioni, o se l’aspetto coinvolge pianeti maggiori come ad esempio il Sole e la Luna. Tuttavia, più l’orbita è precisa, più potente sarà l’aspetto.

L’orbita di un aspetto che non è esatto viene classificato in crescente o calante. Se il pianeta che si muove più velocemente è davanti (di grado) al pianeta che si muove più lentamente, l’aspetto sta crescendo. Se il pianeta che si muove più velocemente è dietro il pianeta che si muove più lentamente (per grado) l’aspetto si definisce calate. Ad esempio, se Venere e Marte sono congiunti e Venere è a 14° in Acquario e Marte è a 12° in Acquario, è una congiunzione crescente. Marte è a 14° Acquario e Venere a 12° Acquario è una congiunzione calante.

  • Congiunzione: 0 – 10° (crescente o calante)
  • Opposizione: 0 – 10° (crescente o decrescente)
  • Trigono: 0 – 8° (crescente o calante)
  • Quadrato: 0 – 8° (crescente o decrescente)
  • Sestile: 0 – 5° (crescente o decrescente)
  • Quinconce: 0 -2° (crescente o calante)
  • Semisestile: 0 – 1° (crescente o calante)
  • Semiquadrato: 0 – 2° (crescente o calante)
  • Sesquiquadrato: 0 – 2° (crescente o calante)

In Conclusione…

Gli aspetti sono affascinanti. Sono usati per delineare la sinastria tra i temi delle coppie, per delineare i transiti verso un tema natale e altro ancora. Tuttavia, se stai appena iniziando con l’astrologia, attieniti all’uso degli aspetti maggiori (congiunzione, trigono, sestile, quadrato e opposizione), altrimenti sarai sovraccaricato di informazioni. Una volta che ti senti a tuo agio con quelli, puoi passare agli aspetti minori (quinconce, semisestile e semiquadrato) nonché agli aspetti crescenti e calanti.

Comments

Rispondi

Caricamento…

0

Venere Sestile Marte nella Sinastria: Amore e Amicizia

Venere Quadrato Marte nella Sinastria: Amore e Amicizia